Chiamaci: +39 0984 506308

La corretta postura in ufficio per ginocchia e gambe

La seduta rappresenta un elemento importantissimo per evitare spiacevoli conseguenze al nostro fisico, ecco le corrette indicazioni per evitare disturbi a ginocchia e gambe

Evitare disturbi a ginocchia e gambe stando seduti in ufficio non è cosa banale, per questo motivo, forniamo alcuni accorgimenti per evitarli. Innanzitutto, dinanzi le gambe è necessario avere uno spazio sufficiente per consentire alla persona di avvicinarsi al computer o altro posto sulla scrivania, evitando che si pieghi.

La corretta postura in ufficio per ginocchia e gambe

La corretta postura in ufficio per ginocchia e gambe

Accertato ciò, si consiglia di installare una sbarra alla base dei banchi di lavoro ove poter poggiare i piadi. Ciò consente di ottenere una inclinazione dell’anca capace di ridurre la sollecitazione dei muscoli alla base della schiena.

Se invece della sbarra, si usa un pedale, questo deve essere di grandi dimensioni per essere usato da entrambi i piedi. Il pedale deve essere collocato a livello del pavimento, ciò evita che sia gambe che piedi assumino posizioni scomode.

Utilizzare i tappetini antistress per ridurre l’affaticamento dei piedi quando questi poggiano per un lungo periodo su superfici dure come ad esempio pavimenti. I tappetini antistress si trovano in commercio in vari materiali come la moquette, la gomma, il legno e il vinile.

Altra accortezza che deve caratterizzare il luogo di lavoro è la presenza di sgabelli con poggiapiedi, ciò permette di svolgere le proprie mansioni anche in posizione eretta e non solo da seduti. In questo modo si possono assumere diverse posture

Molto importante è anche l’alternanza tra mansioni svolte dai dipendenti di un azienda, laddove sia possibile, che si debbano svolgere da seduti, in piedi o camminando. Insieme a questo che potrebbe essere assunto come un suggerimento, aggiungiamo il rispetto delle pause di lavoro e lo svolgimento di attività fisica.

Commenti

commenti